Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Schwarzy svende, Chicago chiude per un giorno e Londra fa pagare

Arnold

Cosa succede se anche le amministrazioni pubbliche faticano ad arrivare a fine mese? La crisi ha spinto anche gli enti locali a cercare soluzioni alternative al rosso in bilancio. Il governatore della California, Arnold Schwarzenegger, ha pensato di usare una escamotage della tradizione americana: la svendita degli oggetti accumulati in garange. Si ottengono due risultati: si svuota il garage e si fanno un po’ di soldi.


Schwarzy, impegnato a risanare le casse dello Stato, ha organizzato una mega-svendita a Sacramento, a cui hanno partecipato centinaia di persone. E per tanti collezionisti è stata l’occasione di mettere le mani su un’auto della polizia oppure su orologi confiscati ai criminali. Ma fra le igliaia di oggetti venduti nella due giorni di “sbarazzo” c’erano soprattutto anticaglie dell’amministrazione dai computer e al materiale di cancelleria. Per allettare i compratori Schwarzy si è concesso anche agli autografi e i pezzi migliori sono stati addirittura venduti sul sito d'aste e-Bay. La trovata ha fruttato 1,5 milioni di dollari. Certo poca cosa per il governatore, che sta cercando in tutti i modi di risanare il deficit di bilancio di oltre 26 milioni di dollari. Ma se non altro dimostra la buona volontà dell’amministrazione che solo poco più di un mese fa aveva chiesto sacrifici ai cittadini approvando un pesante taglio del budget nei settori dell'istruzione e della sanità.

Per risparmiare su un bilancio in condizioni disastrose, il Comune di Chicago ha deciso invece di chiudere per un giorno, il 17 agosto. Serrata per uffici municipali, cliniche, biblioteche e sale di lettura. Non solo, Per quel lunedì niente raccolta dell'immondizia né pulizia delle strade. Il risparmio? Sulle spalle degli impiegati, che non hanno ricevuto la giornata di stipendio. E non si tratta neppure di un esperimento isolato. Chicago ripeterà il giorno di “austerita”' anche il venerdì successivo al giorno del Ringraziamento e la Vigilia di Natale, risparmiando in tutto 8,3 milioni di dollari.

A Londra, invece, uno dei comuni della città ha deciso di adottare un’altra politica: garantire i servizi essenziali e mettere a pagamento servizi aggiuntivi. La proposta ha fatto discutere perché rischia di creare cittadini di serie A e cittadini di serie B. Ma fino a quando i conti non saranno appianati c’è da aspettarsi questo ed altro.

  • Icaro |

    Un’altro sole, un’altro mare, ma lo stesso abisso di debiti noi Italiani lo abbiamo in Sicilia.
    Già me li immagino con quale fervore quegli affaccendatissimi impiegati statal-regionali vorranno privarsi di un giorno di busta paga per non chiudere: per dimostrare con il loro orgoglio l’onesto attaccamento ai pubblici uffici.
    Ma in Sicilia non servirà, per adesso abbiamo la pioggia di milioni da Bruxelles, e per questo inverno quando anche l’Europa ci chiuderà il rubinetto, stiamo tirando a lucido il portone della Cassa per il Mezzogiorno.
    Qualche sottosegretario dovrebbe andare da Schwarzenegger per spiegargli come si lavora… suggellando così il binomio Tremontinator.
    Esportiamolo qualche cervellone a pagamento in America, invece di regalarli sempre, è così che si fa cassa.

  Post Precedente
Post Successivo