Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Le donne non possono avere tutto. E va bene così! Parola di Indra Nooyi

Da noi ci si consola guardando la miniserie “La mamma imperfetta”, negli Stati Uniti, invece, ci si interroga ancora sulla questione: le donne possono avere tutto? Come a dire, noi ci abbiamo già messo la pietra sopra e non scegliendo fra carriera e famiglia, ma fra lavoro e famiglia! E la differenza è sostanziale. Forse per questo credo sarebbe interessante non archiviare a priori il dibattito americano, rinfiammato la scorsa settimana dalle dichiarazioni di Indra Nooyi, ceo di PepsiCo e simbolo delle donne che sono riuscite a ricoprire un ruolo primario in una multinazionale. “Non credo che le donne possano avere tutto. Non ne sono proprio convinta. Fingiamo di poter avere tutto. Mio marito ed io siamo sposati da 34 anni e abbiamo due figlie. Ogni giorno devo scegliere se essere una moglie o una madre” ha dichiarato Indra in un’intervista a The Atlantic la scorsa settimana. Ma siamo sicuri che sia una questione femminile?

Indra ricorda come le donne siano portate a dover delegare e cooptare persone per riuscire a fare tutto. Cerchiamo di organizzare tutto al meglio per essere delle buone madri, ma se poi si va a chiedere ai figli siamo sicuri della loro risposta? Indra riporta un episodio: la figlia tornò da scuola rimproverandola di non partecipare ai caffè del mercoledì organizzati dalla scuola per le mamme. Lei si informò di quante altre mamme avessero mancato gli appuntamenti e la volta successiva le rispose: non sono l’unica mamma cattiva, mancavano anche la mamma di X e di Y. E quanto è vero! Ieri ho fatto una siroresa a mio figlio e sono andata a prenderlo ai campi estivi ( di solito va la babysitter). Siamo andati al cinema lui ec io ( senza la sorellina). Un pomeriggio tutto per noi, eppure la sera mi sono sentita dire: Gaia e Massimiliano sono piu’ fortunati di me perche’ le loro mamme vengono a prenderli ogni giorno a scuola!

 

E come fai a spiegare a un bimbi di sei anni che ci si trova a dover gestire figli e lavoro insieme, allo stesso tempo, e che l’alchimia delle ore della giornata è una questione difficile da gestire? E Indra ci dice: “L’orologio biologico e l’orologio della carriera sono in pieno conflitto. Quando ti trovi a far parte del middle manager, hai i figli in eta’ adolescenziale che hanno bisogno di te. Ed è lo stesso periodo in cui anche tuo marito diventa un teenager. E allo stesso tempo, poi, i genitori invecchiano e hanno bisogno di voi”. Com’è possibile, quindi, avere tutto? Non si può. Ma non possiamo noi e non possono gli uomini. Solo insieme si vince!

  Post Precedente
Post Successivo