Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

“Nuovo” cda per Banco Desio, tre donne su 11 membri

Nuovo consiglio di amministrazione per Banco Desio. Confermati il presidente Agostino Gavazzi (classe 1945) e l’amministratore delegato Tommaso Cartone (classe 1942). La lista di maggioranza, che ha confermato oltre al presidente altri tre membri della famiglia che controlla la banca, ha ricevuto il consenso dell’86% del capitale presente, mentre quella di minoranza presentata dalla società Avocetta (controllata da rami della famiglia Gavazzi che non sono mai entrati nel capitale dell’azionista di maggioranza Brianza Unione), ha raccolto il voto favorevole dell’11,9% del capitale presente e ha eletto così un consigliere sugli undici totali. Tre su undici membri sono donne. Anche in questo caso vi racconto chi sono.

Cristina Finocchi Mahne (classe 1965) è docente di Economics of Industrial and Banking Groups presso la Facoltà di Economia dell’Università La Sapienza di Roma. Side nei consigli di amministrazione di Trevi Group e del gruppo Natuzzi. Co-Presidente Italia e membro del comitato direttivo di WCD, think tank internazionale sulle best practice di corporate governance. WCD riunisce oltre 2000 consigliere di amministrazione in tutto il mondo che siedono in oltre 3000 consigli di societa’quotate che rappresentano $8.000 miliardi di capitalizzazione di mercato. Inoltre è membro del comitato direttivo della Fondazione Marisa Bellisario in Lombardia.

Graziella Bologna (classe 1954) dal 1999 è condirettore centrale del Banco Desio, in precedenza amministratore delegato di Ecogest e Cemofin.

Gigliola Zecchi in Balsamo di Specchia Normandia (classe 1942) dal 1964 al 2003 ha lavorato nel Gruppo Intesa Sanpaolo. Negli ultimi anni in qualità di responsabile rapporti istituzionali. Da quando è andata in pensione, nel 2003, svolge attività di volontariato fra gli altri per la Fondazione Donne in musica e Fondazione risorsa donna, dedicata al microcredito.