Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Vasco sta bene!

Milano – SanSiro 2008

Si spengono le luci, tutti intorno iniziano a gridare: le ragazze con le voci stridule, i ragazzi fischiano. Quattro manciate di batteria e poi ….

Guarda
guarda là…
guarda
la città
quante…
…cosa che…
sembrano più grandi
sembrano pesanti…
guarda Quante!
VERITÀ…
quante…
tutte qua…
quante!…
quanti che…
"corrono felici"
guarda nei prati
cosa non….farei
io non voglio correre
e tu, non riderai…
cosa non…darei…
per stare su una nuvola…

Era il 1987, avevo 16 anni ed era il mio primo concerto. Ricordo poco, ma il senso di spaesamento in mezzo a tutti quei ragazzi più grandi, un po’ sfatti dalle birre, un po’ sfatti da altro. Perchè quelli erano i tempi dell’eroina e Vasco era quello che cantava “Vado al massimo” e “Voglio una vita spericolata”. I biglietti per i concerti si compravano alle Messaggerie musicali o dall’amico dell’amico che li fotocopiava come fossero veri.

Nel 2008 l’amica per andare al concerto è quella di 21 anni fa, i biglietti si comprano su internet e al concerto ci sono i soliti ragazzi (perchè quelli di 21 anni fa sono a casa con i figli e non vanno a San Siro a saltare a suon di assoli di chitarra), ma sono un po’ meno sfatti e vestiti di marca. Vasco però non è più quello dalla vita spericolata (anche se non manca a metà concerto), ma quello che canta “Il mondo che vorrei” e “Basta poco” .

Vasco è anche quello della querelle con Antonio Socci sulla citazione di Spinoza. Sì, perchè Vasco ora a inizio concerto cita Spinoza contro il potere e c’è chi storce il naso.  Socci per l’appunto (che la maggior parte di voi si saranno persi perchè non è merce da esportazione, nonostante il suo blog si intitoli “Lo straniero”) ha attaccato Vasco (sezione articoli, rubrica 34 del 3 giugno 2008) e Vasco gli ha risposto per le rime a mezzo Stampa (il quotidiano torinese):

Ma va bene così … perchè si è cantato a scuarciagola e si è ballato per poco più di due ore (perchè poi “chiudono i locali” come dice Vasco, visto che a Sansiro i concerti non possono andare oltre le 23.15!). E la vera notizia è che Vasco è in gran forma, sembra ringiovanito lui sì di 20anni, quando solo cinque anni fa lo davano per spacciato!

  • gabri |

    Vasco è diventato, negli ultimi anni, un simbolo che trascina masse di centinaia di migliaia di persone.
    ed è soprattutto un legame sentimentale che una certa Italia ha stabilito con alcune sue canzoni.
    un fenomeno paragonabile ai testi che morrisey ha regalato a ai giovani inglesi degli anni ’80.
    l’unico rammarico è che oggi nessuno riesce a darci, nemmeno Vasco, un’altra Sally.

  Post Precedente
Post Successivo