Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

La lobby femminile dei Cda oggi riunita in Borsa Italiana

Lella-golfo-960

“Grazie alle quote è nata una nuova classe dirigente femminile”. La presidente della Fondazione Bellisario, Lella Golfo, è soddisfatta del bilancio a tre anni dall’entrata in vigore della legge di cui è stata prima firmataria e che ha introdotto le quote di genere nella composizione dei consigli di amministrazione delle società quotate e delle controllate pubbliche (Legge Golfo-Mosca). L’occasione per parlare della strada fin qui fatta in tema di governance dalle aziende italiane e del contributo alla svolta futura dell’economia del paese da parte delle donne, sarà oggi pomeriggio il convegno “La Forza delle donne nei CdA per l’Italia che svolta”, in Borsa Italiana.

“Il 9 novembre, alla Borsa di Milano abbiamo promosso – in collaborazione con Borsa Italiana, Consob e Dipartimento per le Pari Opportunità – il convegno “La Forza delle donne nei CdA per l’Italia che svolta”. Più di 400 donne consigliere di amministrazione e sindaci di società quotate e partecipate hanno risposto all’appello e si ritroveranno a Palazzo Mezzanotte” commenta Golfo, aggiungendo inoltre: “Per la prima volta scende in campo la “lobby femminile dei CdA” per discutere della “fase due” delle quote di genere e tracciare le strategie per il futuro”. Lobby, una parola che per decenni ha fatto orrore alle donne che fanno difficoltà a fare “cordata”, ma che in questo caso assume un’accezione nuova, non più negativa. Un significato di fare rete nel nome della meritocrazia, del riconoscimento delle competenze e delle esperienze.

Il percorso fin qui fatto, comunque, non è sufficiente per garantire pari opportunità alle donne nel contributo alla crescita economica del Paese. E lo dimostrano i numeri relativi al management delle società quotate. La percentuale femminile resta ancora esigua soprattutto fra i primi riporti degli amministratori delegati. “Con quest’incontro vogliamo andare avanti e sancire l’impegno delle donne ai vertici ma anche diffondere sempre di più un modello di leadership femminile che sia d’esempio e sprone per le nuove generazioni. La Fondazione Bellisario lo fa da 27 anni e con il Premio Bellisario abbiamo sempre voluto puntare i riflettori su modelli femminili vincenti, che fossero di stimolo e incoraggiamento per le giovani donne” spiega la presidente della Fondazione, proseguendo poi: “Oggi, grazie alla legge, quel bacino di donne eccellenti si è allargato. Questo significa che possiamo “imporre” il nostro “stile” di leadership, complementare ma diverso rispetto a quello maschile e possiamo incidere sempre di più sui modelli di organizzazione delle aziende. È una grande opportunità, un impegno e una responsabilità che dobbiamo gestire con serietà e altruismo, pensando alle nuove generazioni di donne”.

Al convegno interverranno sul tema fra gli altri il presidente della Consob Giuseppe Vegas, l’ad di Intesa Sanpaolo Carlo Messina, il numero uno di Equita Sim Alessandro Profumo, la country manager Italia di Barclays Alessandra Perrazzelli e la country manager American Express Italia Melissa Peretti.